map-markerVia Pinamonte 17 - 24041 Brembate (BG)
phone035 802928

Conservativa

Che cos'è la conservativa estetica?

Ogni medico chirurgo dentista prima di estrarre un dente dovrebbe tentare di conservare gli elementi dentali e ripristinarli senza dover necessariamente 'demolire' un elemento. Attualmente negli studi dentistici si tende ad applicare la conservativa estetica cercando di conservare il dente malato con piccole chirurgie poco invasive e con 'restauri diretti o indiretti'. In pratica, viene eliminato tutto il 'tessuto cariato' che viene sostituito con dei 'restauri' atti a conservare il dente danneggiato mantenendo l'estetica del cavo orale.

Quali potrebbero essere le cause per cui bisogna intervenire con la conservativa estetica?

Le cause per cui ci sarebbe bisogno di una conservativa estetica sono molteplici e possono essere minime oppure significanti. Ci sono addirittura delle situazioni che rendono il paziente asociale poiché si vergogna di non avere un bel sorriso e fatica a stare in mezzo alla gente e se deve farlo per questioni lavorative, tende spesso a portare la mano davanti la bocca al primo accenno di sorriso. Queste cause sono da riscontrarsi nei diastemi ossia lo spazio eccessivo tra un dente ed un altro, una frattura o una scheggiatura dovuta ad un trauma accidentale come una caduta, la discromia ossia il colore anomalo di alcuni denti rispetto agli altri dovuta dall'eccessivo consumo di thè, caffe o liquirizia o denti corti o conoidi che possono essere tranquillamente ricoperti con sottili lamine dette 'faccette dentali'.

Quali sono le fasi diagnostiche prima di procedere ad una conservativa estetica?

Prima che lo specialista proceda ad un intervento di conservativa estetica bisogna effettuare alcuni esami diagnostici che di solito, vengono eseguiti direttamente nello studio dentistico. Innanzitutto si comincia con una visita conoscitiva attraverso cui il dentista esaminerà tutto il cavo orale del paziente per rendersi conto della situazione. Si procede quindi ad un esame obiettivo e con delle 'radiografie endorali' e naturalmente, viene ascoltato il paziente che darà una precisa anamnesi.

Come si procede durante l'intervento di conservativa estetica?

Per prima cosa lo specialista posizionerà una 'diga' sul dente da trattare. Utilizzerà degli strumenti che consistono in apposite 'frese diamantate' per poter agire sullo smalto e 'frese a rosetta' per agire sulla dentina. Il dentista provvederà a togliere tutto il materiale carioso se si tratta di un dente cariato e poi effettuerà una 'mordenzatura' con un particolare gel che deve agire per pochi attimi sul dente affinché possa esserci un'adesione perfetta. Infine, applicherà l'adesivo che serve per far aderire 'il composito' alla dentina e 'polimerizzà' con una lampada per altri pochi secondi. Il 'materiale di otturazione' viene quindi 'stratificato' alla perfezione per impedire che possano sorgere piccole zone vuote.

Che tipo di amalgama si usa?

Le amalgame sono di vario tipo e qualche paziente preferisce ancora quelle in oro o argento che però sono poco consigliate poiché non sono salutari e appaiono davvero poco estetiche. Oggi si utilizzano le amalgame in 'composito-ceramica' perfettamente biocompatibili e invisibili perché rispecchiano il colore naturale dei denti.

In cosa consiste la conservativa diretta?

Per conservativa diretta si intende ricostruire fedelmente un elemento dentale con un'amalgama che viene realizzata nel laboratorio odontotecnico. L'esecuzione è sempre la medesima ossia lo specialista prenderà l'impronta e l'odontotecnico le darà la forma per poi cementarla al posto del materiale carioso eliminato precedentemente.

In cosa consiste la conservativa indiretta?

La conservativa indiretta regala risultati ben più apprezzabili poiché si può scegliere una 'cromatura simile al dente naturale'. Per gli incisivi si utilizzano le 'faccette estetiche' rinomatissime lamine dette anche 'veneers' che si cementano sui denti con un effetto davvero sorprendente. Per i molari ed i premolari invece, si usa applicare la 'tecnica degli intarsi'.

Cosa sono gli intarsi?

Gli intarsi sono nettamente diversi dalle otturazioni tradizionali che vengono inserite all'istante. Essi sono sapientemente preparati tramite un calco e poi realizzati in laboratorio. Vengono modellati e messi in forno o addirittura possono essere realizzati con 'la tecnica CAD-CAM' cioè 'fresati su un blocchetto di ceramica. I materiali sono in composito e ceramica ed hanno la particolarità di essere molto resistenti anche se secondo lo standard, sono sottovuoto.

Quali sono i vantaggi della conservativa estetica?

Innanzitutto la conservativa estetica permette di mantenere i propri denti e grazie alle amalgame in composito- ceramica, l'otturazione è praticamente invisibile perché rispecchia fedelmente il colore dei denti.

Sbiancamento

Le moderne tecniche di sbiancamento dentale sono sicure ed efficaci, se eseguite correttamente, e garantiscono risultati ottimali.

Continua a leggere

Ricostruzione Denti

Attualmente esistono delle tecniche all’avanguardia che consentono di conservare un dente piuttosto che estrarlo.

Continua a leggere

Ablazione e Pulizia Tartaro

Per ablazione e pulizia del tartaro si intende una pulizia professionale per rimuovere dalla dentatura la placca batterica ed il tartaro depositato sui denti.

Continua a leggere

Fluoro

La fluoroprofilassi non è altro che uno specifico trattamento per prevenire la carie.

Continua a leggere

Levigatura Radici

La levigatura delle radici è un’operazione atta a rimuovere il tartaro laddove spazzolino e filo interdentale non riescono ad agire a sufficienza.

Continua a leggere

Otturazione Carie

Otturare un dente significa porre rimedio ad un dente danneggiato per ripristinarlo e riportarlo alla sua funzione originaria.

Continua a leggere